Curiosità e divagazioni


martedì 29 novembre 2011

Posted by Claudia on 06:57:00 in | No comments
Prof. Erio Tosatti
Prof. Erio Tosatti

Il professore della Sissa di Trieste riceve importante riconoscimento scientifico. Ne fanno parte Rita Levi Montalcini e Giorgio Parisi

Trieste, 4 maggio 2011 - Il fisico Erio Tosatti, della Sissa di Trieste, è stato eletto membro straniero della National Academy of Sciences degli Stati Uniti d’America, per l’eccellenza e l’originalità della sua attività di ricerca. La prestigiosa accademia americana ha annunciato ieri l’elezione di 72 nuovi membri e 18 soci stranieri di 15 differenti paesi come riconoscimento per l’originale e meritoria attività di ricerca. Salgono dunque a 2113 i membri e a 418 i soci stranieri. 8 sono italiani, tra cui Rita Levi Montalcini e Giorgio Parisi.

Diventare membro dell’Accademia Americana è considerato uno dei più importanti riconoscimenti per scienziati e ingegneri. Ne hanno fatto parte Albert Einstein, Robert Oppenheimer, Thomas Edison, Orville Wright e Alexander Graham Bell. E oltre 180 membri hanno vinto il Premio Nobel.

Tosatti entrerà ufficialmente a far parte della National Academy of Sciences in occasione del 149° meeting annuale che si svolgerà a Washington il prossimo aprile.

«Sono molto soddisfatto, e dedico questo traguardo alla mia famiglia, alla memoria dei miei genitori, e ai miei molti mentori: persone dalle quali ho ricevuto tutto. Alla mia “casa madre” che è la SISSA, ma anche al Centro Internazionale di Fisica Teorica e al Consiglio Nazionale delle Ricerche con cui collaboro. Sono in debito con gli studenti, i collaboratori e il personale, una realtà generosa e positiva che spero di far conoscere meglio anche agli altri colleghi americani e di tutto il mondo che fanno parte dell’Accademia».

Tosatti, docente nel settore di Fisica della materia condensata della Sissa, di cui è stato fondatore e coordinatore per quasi un trentennio, è stato anche direttore del Centro Internazionale di Fisica Teorica di Trieste, dove si è distinto per il forte contributo dato alle attività scientifiche dei paesi in via di sviluppo. Allievo di Franco Bassani a Pisa, fu chiamato a Trieste nel 1976 da Abdus Salam e Paolo Budinich per fondare nel capoluogo giuliano il gruppo di ricerca in fisica teorica dello stato solido.

Attualmente si occupa di teoria delle superfici e dell’attrito, di superconduttori ad alta temperatura, di conduzione elettronica in contatti nanometrici, e di solidi ad altissima pressione. Ha pubblicato oltre 400 lavori in riviste internazionali, realizzati nel corso degli anni con oltre 30 allievi e un gran numero di collaboratori provenienti da tutto il mondo.

Nel 1994 è stato onorato con la Burstein Lecture dell’Università della Pennsylvania, nel 1997 col Premio Triennale per la Fisica “Francesco Somaini”, nel 2001 con l’elezione a Fellowship dell’American Physical Society e nel 2005 con la prestigiosa medaglia Tate istituita nel 1959 dall’American Institute of Physics come riconoscimento internazionale a fisici non statunitensi per l'eccellenza in ricerca e per l’impegno nella promozione internazionale della fisica. Nel 2006 è stato eletto socio corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei.

«L’attività pioneristica di Tosatti ha contribuito a fare della Sissa una realtà dal riconosciuto valore scientifico, sia a livello nazionale sia internazionale – commenta Guido Martinelli, direttore della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati -. Tosatti ha anche avuto un ruolo straordinario nella formazione di giovani talenti nel campo della fisica della materia condensata, ora impegnati in attività di ricerca in importanti istituti di tutto il mondo. Siamo molto orgogliosi che il suo lavoro sia stato premiato con questo prestigioso riconoscimento».

La National Academy of Sciences è una società non profit privata, che riunisce personalità importanti nel campo della ricerca scientifica. Si riunisce annualmente a Washington, e gli atti sono pubblicati nella rivista Proceedings of the National Academy of Sciences. Fondata nel 1863, l’accademia deve investigare, esaminare, sperimentare e riferire su ogni soggetto di scienze e arte ogni volta che le sia chiesto da un dipartimento del Governo Federale degli Stati Uniti.


0 commenti:

Posta un commento

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

loading...

Cerca nel blog