Curiosità e divagazioni

venerdì 18 settembre 2015

Posted by Claudia on 17:11:00 in | No comments

Gli appassionati di cinema spesso si divertono a scovare errori e incongruenze nelle pellicole, un “lavoro” non semplice che richiede colpo d’occhio, attenzione, esperienza e, qualche volta anche la fortuna di adocchiarli prima degli altri.

Chi vuole cimentarsi in questo divertente passatempo, può farlo iniziando da vecchi film dove, la mancanza del computer e della possibilità di modificare e cancellare tramite il digitale errori incautamente sfuggiti, fanno si che ne siano presenti in quantità maggiore; i film molto vecchi spesso sono snobbati da chi cerca errori perché la tendenza, è quella di focalizzarsi sulle ultime uscite perciò si potrà essere orgogliosi, con maggiore probabilità, di essere i primi a scovare incongruenze. Nel caso in cui però si stia facendo esperienza, sarà anche più difficile trovare riscontri e confrontarsi con altri appassionati.

Disporre del dvd per un principiante è ideale perché in questo modo si concretizza la possibilità di  vedere e rivedere le scene per controllare e verificare i sospetti; al cinema, questo non sarebbe possibile e, ci si dovrebbe basare esclusivamente sul colpo d’occhio e sulla sicurezza di ciò che si è visto, in questo caso, l’esperienza è sicuramente d’aiuto.

E’ bene iniziare a guardare il film solo dopo aver letto la trama e aver fatto alcune considerazioni; se si tratta di un film storico, si dovrebbe far attenzione che non compaiano oggetti “moderni” come un orologio, per esempio.  Torna utile perciò comporre una lista, in casi come questi, di situazioni ad alto rischio o dare un’occhiata a errori trovati in pellicole del genere, si potrebbero trovare degli spunti interessanti su cosa monitorare con maggiore attenzione.

Quando si assiste a scene in cui gli abiti vengono macchiati da fango, sangue, acqua o altre sostanze, si dovrebbe fare attenzione perché spesso accade che all’improvviso la macchia che si trovava a destra, si trovi in una posizione differente o, peggio ancora sia completamente scomparsa per lasciare posto a un abbigliamento candido e immacolato.

Lo stesso vale per sequenze in cui i personaggi appoggiano gli oggetti; accade di frequente che messi a sinistra, vengano inquadrati successivamente a destra e così via.

Leggere gli errori più frequenti già individuati nei film è un modo per farsi un’idea delle scene che potrebbero riservare delle soddisfazioni, si tratta generalmente di sbagli difficili da individuare perché coinvolgono particolari il cui cambiamento, per essere notato, richiede che non ci si faccia assorbire interamente dalla trama. Orecchini che cambiano da una scena all’altra, trucco improvvisamente modificato, capelli non più acconciati nello stesso modo, fasciature e medicazioni che passano da una zona all’altra, cicatrici che scompaiono misteriosamente, scarpe che mutano modello all’improvviso sono solo alcuni esempi che richiedono allenamento e osservazione scrupolosa.

Esistono poi errori direttamente correlati alla trama; in questo caso, per notarli si deve prestare contemporaneamente attenzione allo svolgimento del film. In alcune situazioni le contraddizioni sono clamorose, possono essere anche legate alla realtà storica e a una sua cattiva riproduzione, altre volte invece riguardano particolari che, apparentemente inutili, sfuggono a chi assiste allo svolgimento.

Per non perdere nessun possibile errore, munirsi di un blocco per appunti su cui segnare le incongruenze e il minuto in cui avviene è essenziale così come, a volte, si rivela necessario rivedere il film più e più volte per individuare quanti più sbagli sono contenuti.

E’ utile sapere che esistono dei veri e propri database online in cui vengono raccolti i bloopers, gli errori  cinematografici perciò, quando se ne individuano, perché non condividere la propria scoperta con gli altri appassionati?

[18/09/2015] 


0 commenti:

Posta un commento

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

loading...

Cerca nel blog