Curiosità e divagazioni

martedì 24 aprile 2012

Posted by Claudia on 22:55:00 in , , | No comments
Confesso che mi fa un po' impressione sentire parlare del piano di "strategia Europa 2020" che punta a rilanciare l'economia dell'UE nel prossimo decennio, viste le condizioni in cui da mesi navighiamo sia noi che altri paesi della Comunità Europea.  

Per cercare di uscire da una visione pessimistica ed ormai monotematica della "crisi che non passa e che durerà a lungo" vediamo cosa ci propone questo piano strategico e riporto le parole prese dallo stesso.




In un mondo che cambia l'UE si propone di diventare un'economia intelligente, sostenibile e solidale. Queste tre priorità che si rafforzano a vicenda intendono aiutare l'UE e gli Stati membri a conseguire elevati livelli di occupazione, produttività e coesione sociale.

In pratica, l'Unione si è posta cinque ambiziosi obiettivi – in materia di occupazione, innovazione, istruzione, integrazione sociale e clima/energia – da raggiungere entro il 2020. 

Ogni Stato membro ha adottato per ciascuno di questi settori i propri obiettivi nazionali. Interventi concreti a livello europeo e nazionale vanno a consolidare

Di seguito sono riportati i 5 obiettivi che l'UE è chiamata a raggiungere entro il 2020

1. Occupazione
  • innalzamento al 75% del tasso di occupazione (per la fascia di età compresa tra i 20 e i 64 anni)

2. Ricerca & Sviluppo
  • aumento degli investimenti in ricerca e sviluppo al 3% del PIL dell'UE

3. Cambiamenti climatici /energia
  • riduzione delle emissioni di gas serra del 20% (o persino del 30%, se le condizioni lo permettono) rispetto al 1990
  • 20% del fabbisogno di energia ricavato da fonti rinnovabili
  • aumento del 20% dell'efficienza energetica

4. Istruzione
  • riduzione degli abbandoni scolastici al di sotto del 10%
  • aumento al 40% dei 30-34enni con un'istruzione universitaria

5. Povertà / emarginazione
  • almeno 20 milioni di persone a rischio o in situazione di povertà ed emarginazione in meno

Caratteristica degli obiettivi

Gli obiettivi generali riportati sopra danno un'idea generale di quali debbano essere i parametri chiave dell'UE nel 2020.  Sono tradotti in obiettivi nazionali in modo da consentire a ciascuno Stato membro di verificare i propri progressi. Non comportano una ripartizione dei compiti perché si tratta di obiettivi comuni da conseguire insieme a livello sia nazionale che europeo. Sono interconnessi e di reciproca utilità:
  • progressi nel campo dell'istruzione contribuiscono a migliorare le prospettive professionali e a ridurre la povertà
  • più R&S/innovazione ed un uso più efficiente delle risorse ci rendono più competitivi e creano nuovi posti di lavoro
  • investire nelle tecnologie pulite serve a combattere i cambiamenti climatici e contemporaneamente a creare nuove opportunità commerciali e di lavoro.

Qui di seguito sono indicati gli obiettivi Europa 2020per ogni paese della Comunità Europea.




Per quanto riguarda l' Italia abbiamo i seguenti dati:
  • tasso di occupazione che dovrebbe attestarsi al 67-69% ;
  • ricerca e sviluppo che non dovrebbe essere inferiore all' 1,53% del PIL;
  • Gli obiettivi di riduzione del tasso di CO2 dovrebbero essere intorno al -13%;
  • Per le energie rinnovabili dovremmo raggiungere il 17% ;
  • Per l'efficienza energetica dovremmo ridurre i consumi di circa 27,90 MTep
  • L'abbandono scolastico non dovrebbe superare il 15-16%
  • L'istruzione terzaria dovrebbe essere intorno al 26-27%
  • Riduzione della popolazione a rischio di povertà o esclusione sociale di persone: 2.200.000.
Tutti i dati a cui dobbiamo tendere sono in media non particolarmente performanti rispetto ai dati di altri paesi. in particolare l'ultimo dato, sulla riduzione della povertà, indica un alto numero di persone che attualmente non godono di buone condizioni di vita  e su cui l'Unione Europea ci chiede di "rientrare".

Certo che con le politiche depressive attuali è difficile capire come potranno essere raggiunti questi obiettivi in Italia.

Spero che il mio pessimismo venga presto smentito da fatti contrari.

0 commenti:

Posta un commento

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

loading...

Cerca nel blog