Curiosità e divagazioni

sabato 28 gennaio 2012

Posted by Claudia on 12:32:00 in | 3 comments

Tremila anni fa i britannici erano abili costruttori di barche e marinai, vivevano di pesca e stufato di ortiche. Lo si deduce da un antico sito, scoperto in inghilterra recentemente, contenente lunghe barche dell'età del bronzo, lance, spade, abbigliamento - e persino gioielli. Le barche sono datate intorno a 3.000 anni fa e rivelano come i  primi inglesi fossero una popolazione che vivevesse molto sull'acqua. 

I pescatori dell'età del bronzo utilizzavano un metodo di cattura per le anguille ancora in uso oggi ed erano abili costruttori di barche. I marinai, vivevano di pesca e stufato di ortiche ed usavano posate di legno.


Questo incredibile e dettagliato quadro di vita di tre millenni fa, è venuto alla luce sul fiume Nene nei pressi di Whittlesey.

I reperti sono stati conservati immersi nel limo e la torba di zone paludose lungo il vecchio corso del fiume Nene, al Must Farm cava, Whittlesey.   Questi oggetti, normalmente, si sarebbero decomposti dopo poco tempo invece sono stati tirati fuori dagli archeologi in ottime condizioni.

'Di solito in un sito dell' Età del Bronzo si ritrovano pozzi, buche e poco più di uno o due reperti in metallo.
 

Ma questa volta la particolare natura del luogo di ritrovamento ha permesso di preservare molti più reperti e può effettivamente dare un quadro completo della vita quotidiana durante l'età del bronzo.

Il sito è ancora in corso di scavo nei pressi di una cava in mattoni e per la sua importanza i lavori verranno ulteriormente approfonditi per alcuni anni.



Centinaia di oggetti sono stati trovati. La più spettacolare è quello di trovare sei imbarcazioni, tutte risalenti all'Età del Bronzo, ma che appaiono a diversi livelli nel fiume insabbiato.  Queste vanno da due metri a poco più di otto metri di lunghezza.  Le imbarcazioni sono state ricavate dal tronco di una quercia e in alcuni casi decorate con estese incisioni.


Altrove, il sito ha rivelato armi come spade e lance ancora intatto con i manici, e oggetti di uso quotidiano come cucchiai di legno, parte di un promontorio, verde e perline blu, corde, secchi e cesti di vimini.

Non c'erano porte significativi costiere durante l'Età del Bronzo, ma i reperti suggeriscono che i corsi d'acqua potessero essere stati un importante via di comunicazione tra i confini della Gran Bretagna ed il continente.


I ricercatori hanno identificato il sito dello stesso insediamento ad est degli scavi in corso e si pensa che sia bruciato intorno all' 800 a.c.
 


   

3 commenti:

  1. Mi servono giusto dei cucchiai di legno, dici che ne trovo ancora lì? ;-) Scheeeeeerzo...

    RispondiElimina
  2. incredibile ritrovamento... è proprio vero che sono "Maestri del mare" come sono stati soprannominati...
    monica c.

    RispondiElimina
  3. Super affascinante... quante cose portano "a galla" i ritrovamenti!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

loading...

Cerca nel blog