Curiosità e divagazioni


lunedì 26 dicembre 2011

Posted by Claudia on 12:38:00 in , | No comments
Ho visto passare un tweet e l'ho preso al volo !!

Meno di un anno fa se mi fossi sentita pronunciare queste parole mi sarei un po' preoccupata non sapendo se imputare quelle parole a qualche forma di follia o similare.. in effetti non è molto tempo che sono iscritta su twitter, ma ne sto apprezzando molto la potenzialità.

Il tweet che mi ha colpito oggi è di Stefano Quintarelli (@Quinta su Twitter) e ci ricorda la ricorrenza del 24° anno dalla nascita del primo dominio italiano in rete. 

Sul suo blog "Quinta's Blog" [blog.quintarelli.it] si legge <il dominio di primo livello ".it" è stato registrato il 23 dicembre 1987. E' probabile che anche il dominio di secondo livello cnr.it  risalga agli stessi giorni >  e si trovano link per approfondire ulteriormente l'argomento.

Consiglio l'approfondimento dell'argomento andando a leggere questo link 


Genesi del Registro .IT, preistoria e background: tracce 1954 -1987
[http://cctld.it/storia/summary/Internetworking_in_Italy__History.html]
...

L' insediamento dell' inter-net-working in una nazione si intreccia tipicamente
  • con lo sviluppo della interconnessione globale delle reti e
  • con i processi di identificazione e delegazione delle reti locali nel proprio country code Top Level Domain.
Le radici dell' internet rinviano strutturalmente ad un fondamentale trasferimento di know how dalla ricerca sulle reti (e dalle reti della ricerca) alla interconnessione a basso livello dei computer variamente proprietari delle successive generazioni mainframe-mini-micro-office-home, sino alla misura personal.



 
Caso Italia - essenziali filoni istituzionali confluiti nella generazione originaria del network locale:
  • il costante ruolo strategico di ricerca e applicazioni svolto -dagli anni '70- dal Centro Nazionale Universitario di Calcolo Elettronico i cui reparti di applicazione telematiche hanno costituito il nucleo dei successivi
    • Istituto per le Applicazioni Telematiche IAT e
    • Istituto di Informatica e Telematica IIT;
    il CNUCE era stato a sua volta generato dal team di progetto che aveva impiantato -dal 1954- la Calcolatrice Elettronica Pisana CEP; la sua ricerca sulle reti aveva prodotto -1980- la interazione nazionale con Arpanet coordinata direttamente con Bob Kahn;
  • la promozione della delega country partita (1987) dal team UNIX del Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Telematica DIST dell'Università di Genova;
  • lo iniziale (dal 1992) ruolo di Struttura Tecnica di Servizio per la registrazione pubblica dei Nomi a Dominio .IT svolto dal Gruppo di Armonizzazione delle Reti della Ricerca GARR. attraverso il Network Information Service NIS.
  • Piu' in dettaglio: nel 1987 si attivarono contemporaneamente per la delegazione sia il CNUCE che Joy Marino, il quale aveva concordato con i gestori dei nodi UUCP il passaggio al protocollo IP. Dopo amichevoli discussioni cui partecipo' anche il collaboratore di Joy Alessandro Berni, si convenne che la gestione del servizio IP era ben garantita dal Servizio Trasmissione Dati e Reti del CNUCE, che l' anno successivo (1988) attivò il Name Server autoritativo per il Top Level Domain ".it", creando al tempo stesso l'embrione di ciò che oggi è il Registro.



 Biografia di Antonio"Blasco" BONITO pioniere della rete italiana
  •  ...............................

  • 1972-1978
    • IAC-CNR Roma.
    • Sistemista Programmatore responsabile delle procedure per il calcolo remoto tra l'IBM1130 e PDP11/40 dell'IAC e il VM370 del CNUCE di Pisa.
  • 1979-1983
    • Membro del Progetto internazionale STELLA (Satellite Transmission Experiment Linking Laboratories) presso CNUCE Pisa, IASI Roma e IAS Frascati.
    • Progettazione e implementazione del metodo d'accesso a canale comune FODA-TDMA.
  • 1984-1988
    • CNUCE-CNR Pisa. Progetto congiunto CNR, Italcable e Telespazio
    • Responsabile dell'attivazione del primo collegamento italiano alla rete ARPANET (poi divenuta Internet), attraverso la rete satellitare atlantica SATNET.
    • Sviluppo di metodologie di misura delle prestazioni della tratta satellitare. Questa basilare esperienza ha consentito di maturare, con largo anticipo, esperienza sulla tecnologia Internet e sul sistema operativo Unix.
  • 1989-1991
    • Membro CNR del team inter-enti di ricerca di progettazione della rete GARR.
    • Membro del gruppo di lavoro CNR-CoRE (Coordinamento Rete) della CCS-CNR.
  • 1992-1997
    • Responsabile tecnico del GARR-NIS (Network Information Service), il servizio informativo della rete della ricerca italiana, poi divenuto IT-NIC e Registration Authority italiana (Registro dei domini Internet in Italia).
  • 1992-1998
    • Vicepresidente di RIPE, l'organismo di coordinamento dell'Internet europeo.
  • 1993
    • Coordinatore del gruppo italiano nell'IP Pilot Project della dorsale europea EuropaNET.
  • 1993-1996
    • Responsabile del Progetto pilota italiano DIR-ITA, finanziato dal progetto CEE VALUE/PARADISE, per la diffusione dei servizi di directory basati su X.500.
  • 1994-1995
    • Access Port Manager della connessione, tramite il CNUCE, della dorsale GARR a EuropaNET.
  • 1995-1996
    • Come responsabile del GARR-NIS (poi IT-NIC) partecipa ai lavori del gruppo UNINFO per la definizione e l'attivazione della Naming Authority dell'Internet italiana.
  • 1998
    • Collabora con il Centro Serra dell'Università di Pisa per la definizione dell'architettura di rete metropolitana e delle sue applicazioni multimediali.
  • 1999-2002
    • Distaccato presso Rodinet S.a.s. Carrara. Responsabile della ricerca tecnologica. Sperimenta soluzioni per traffico voce e dati su reti wireless.
  • 2002- .....
    • Membro del Comitato Tecnico del MIX - Milan Internet Exchange, il principale centro di interscambio tra gli Internet Providers attivi in Italia.
  • 2003-.....
    • Network Architect nel Wireless Networks Laboratory dell'Istituto di Scienza e Tecnologie dell' Informazione nel CNR di Pisa.
    • Partecipa a vari progetti di integrazione tra reti wireless terrestri e reti satellitari.

0 commenti:

Posta un commento

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

loading...

Cerca nel blog